Ilcittadinomb.it - 14 aprile 2022

Monza: l’ex Philips è in forma con paddle, climbing e golf

con paddle, climbing e golf




Nuovi dettagli sul piano di recupero dell’area ex Philips a Monza che rinascerà con una vocazione sportiva.I lavori dell’Energy spring park prevedono entro la fine dell’anno sei campi da paddle e per il 2023 la palestra di arrampicata al chiuso più alta d’Italia e tra le più alte d’Europa. E Pizzaut.


Si arricchisce di dettagli il progetto di riqualificazione dell’ex area Philips di Monza, dove si stanno avviando i lavori dell’Energy spring park il nuovo quartiere firmato dall’architetto Giancarlo Marzorati su mandato della famiglia Bellazzi, proprietaria dell’area.

Un angolo di città che è stato ripensato in chiave sportiva. Qui entro la fine dell’anno verranno ultimati sei campi da paddle, e per il 2023 sarà inaugurata la palestra di arrampicata al chiuso più alta d’Italia e tra le più alte d’Europa, con una parete di 17 metri e diversi livelli di difficoltà per gli amanti del climbing. È prevista anche un’altra parete da record, che sarà allestita all’esterno, e che raggiungerà l’altezza di 27 metri.

Ma non solo. Troveranno spazio anche tre campi da golf al coperto sull’area che manterrà la sua volumetria originaria, entro i 67.000 metri cubi. Sportivo e green il nuovo Energy spring park è destinato, nelle intenzioni dei progettisti, a diventare «un polo urbano per la città, con caratteristiche al passo con i tempi – spiega GianMaria Bellazzi -. Quindi uno spazio aperto, attivo, ospitale e stimolante ma anche capace di mantenere un forte legame con la storia produttiva del sito, il paesaggio e la natura circostante».

Ad arricchire il progetto di Marzorati ci sono anche gli spazi dedicati alla socialità: «Una piccola oasi di benessere con spa a misura d’uomo», racconta l’architetto, e un ristorante panoramico a 26 metri di altezza, «da cui si potrà godere una vista mozzafiato sulla Monza storica, sulla Milano delle torri e, con il tempo favorevole, anche sulle Alpi innevate», conclude Marzorati.


L’investimento complessivo per la riqualificazione dell’area è di 100 milioni di euro, e comprende anche la realizzazione di un business hotel, una parte residenziale e il primo ristorante monzese di PizzAut, che sarà realizzato insieme all’Academy voluta da Nico Acampora per la formazione professionale.

36 visualizzazioni