I ragazzi, insieme a Nico Acampora, hanno portato le loro pizze al personale sanitario

AL CENTRO VACCINALE DI MONZA IL PRANZO L’HA OFFERTO PIZZAUT




Chi ieri, lunedì 3 gennaio, si è recato a PizzAut si è trovato davanti a una saracinesca chiusa. Cosa più unica che rara, visto che il locale praticamente è sempre aperto, grazie all’entusiasmo e alla passione dei ragazzi speciali coordinati da Nico Acampora. Ma il motivo non era per nulla grave, anzi. Il team di PizzAut aveva infatti deciso di dedicare la giornata al team dell’hub vaccinale di Monza, portando le loro pizze a medici e infermieri. Il loro modo per dire grazie a queste persone che da mesi sono impegnate su un fronte delicato come la lotta al covid. “Volevamo dire grazie a loro per il prezioso lavoro che svolgono e invece siamo stati noi a emozionarci come bambini visto che ci hanno accolto con un caloroso applauso”, le parole di Nico Acampora. Oltre al personale sanitario erano presenti anche il sindaco di Monza Dario Allevi, il Direttore Generale di Asst Monza Brianza Silvano Casazza e GianMaria Bellazzi proprietario dell'area ex Philips, messa a disposizione pro bono per il centro vaccinale.

0 visualizzazioni