Ristorando - 21 Gennaio 2022

Aggiornamento: 17 feb

Autismo: PizzAut tra pizze solidali al centro vaccinale e sviluppo


Inizio d’anno solidale per i ragazzi di PizzAut. I pizzaioli autistici che hanno aperto poco mesi fa il loro primo locale a Cassina de’ Pecchi (MI) hanno raggiunto a bordo del food truck con cui avevano girato l’Italia durante i lockdown fino a raggiungere piazza Montecitorio a Roma offrire le loro pizze e sensibilizzare la politica sul tema dell’inclusione, sono andati presso il centro vaccinale di Monza dove hanno sfornato i loro prodotti per il personale sanitario in servizio.


Un modo per dire loro grazie per lo straordinario impegno durante questa pandemia ha detto Nico Acampora, l’ideatore del progetto, che ricorda come i giovani pizzaioli del format avessero già distribuito le loro pizze a agli infermieri e ai medici che avevano combattuto fin dalla prima ora contro il Covid all’ospedale San Gerardo di Monza.


Una escursione solidale da parte di un gruppo di persone tradizionalmente considerate bisognose di aiuto che è stata anche l’occasione per visitare la futura seconda sede di PizzAut: nella seconda metà del 2022 infatti negli spazi dell’ex area Philips di viale Campania aprirà i battenti un nuovo ristorante. Sarà grande il doppio di quello primigenio e avrà oltre 300 coperti, con la fotmula ormai consolidata del pranzo a mezzogiorno e della pizzeria alla sera. Oltre che una ulteriore occasione di impegnare questi giovani volonterosi (e talentuosi a detta dei clienti) anche per ridurre la lista di attesa per poter mangiare nel primo locale PizzAut.


https://www.ristorando.eu/2022/01/autismo-pizzaut-tra-pizze-solidali-al-centro-vaccinale-e-sviluppo/

1 visualizzazione