top of page

Apre PizzAut Monza, all’inaugurazione anche il Presidente Mattarella: “Sì, sono uno di voi”



Monza. Non capita tutti i giorni di inaugurare una nuova attività alla presenza del Presidente della Repubblica. Anzi, è una rarità eccezionale che la prima carica dello Stato partecipi al taglio del nastro di un ristorante. Eppure è successo questa mattina a Monza in una data che rimarrà storica per tutta la città, e quello in questione non è un ristorante come un altro. Oggi, 2 aprile giornata nazionale per la consapevolezza sull’autismo, apre PizzAut a Monza e lo fa con un ospite speciale: il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.


Nella giornata della consapevolezza sull’autismo, la nuova sede monzese

Gli ingredienti per una buona ricetta ci sono tutti: Nico Acampora, il fondatore dell’innovativo modello di inclusione sociale PizzAut e i suoi ragazzi; il nuovo spazio monzese in via Philips 12 che conta al suo interno 350 coperti; istituzioni civili e religiose, sponsor e sostenitori di quello che è il piccolo grande miracolo di PizzAut. E poi, come in tutti gli eventi meravigliosi che si rispettino, c’è l’ospite d’onore, e in questo caso è il Presidente della Repubblica italiana Sergio Mattarella.

Il capo dello Stato è arrivato alle 12 circa in via Philips e ha partecipato al simbolico taglio del nastro della nuova sede. Lì ad attenderlo la “brigata PizzAut”, e un emozionato ma sicuro Andrea, ragazzo autistico che lavora nel ristorante “uno” di PizzAut – quello a Cassina de Pecchi – il quale ha accolto il Presidente Mattarella con una sua versione per violino dell’Inno alla Gioia.



Un pranzo della domenica speciale quello del 2 aprile 2023 per i fondatori, i lavoratori e i sostenitori di Pizzaut a Monza. 200 le persone che a porte chiuse si sono gustate una pizza ancora più speciale del solito che prende il nome di “Articolo 1 – L’Italia è una Repubblica democratica fondata ANCHE sul NOSTRO lavoro”. Tutti i prodotti utilizzati per realizzarla provengono da terreni sequestrati alla Mafia e alla Camorra.

Un primo sguardo a PizzAut Monza

Durante il pranzo lo staff di Pizzaut ha aperto le porte anche ad un piccolo gruppo di giornalisti che ha potuto vivere da vicino l’esperienza inclusiva del nuovo store.

Il Presidente ha lasciato PizzAut Monza alle 14.15 circa. Lo ha fatto dopo aver gustato la pizza realizzata dai ragazzi dello staff e dopo aver ricevuto due doni speciali: il fumetto realizzato da Beatrice, che oggi è stata assunta a tempo indeterminato nel nuovo punto monzese, e l’iconico grembiule PizzAut. “Mattarella uno di noi“, gli canta la brigata PizzAut e lui risponde: “Sì, sono anche io uno di voi“.


I commenti di chi ha creduto nel progetto

Il nuovo locale gestito da ragazzi autismo è ospitato all’interno dell’ex area Philips gestita da Energy Spring Park, il progetto unico e innovativo ideato dalla Famiglia Bellazzi proprietaria dell’area e firmato dell’architetto Giancarlo Marzorati.“Oggi diamo il benvenuto ai ragazzi di PizzAut e alle loro famiglie – commenta GianMaria Bellazzi, il volto dell’area Energy Spring Park. – Siamo molto felici di accogliere questa realtà che da anni si occupa di inclusione. Grazie anche all’arrivo di PizzAut, l’intera area Energy Spring Park si sta trasformando in un nuovo quartiere a misura di persona: uno spazio innovativo della comunità, per la comunità, che mette al centro la persona e il suo benessere”.


Commenti positivi anche dalla Mitsubishi Electric che insieme a tante altre realtà aderì alla campagna #100mattoni, l’iniziativa per raccogliere fondi finalizzati alla costruzione del nuovo ristorante. “Siamo orgogliosi che questo sogno sia diventato una realtà e che questi ragazzi e le loro famiglie abbiano l’opportunità di realizzare il futuro che si meritano”, afferma Mario Poltronieri, Presidente della filiale italiana di Mitsubishi Electric. “Il lavoro non è solo un diritto fondamentale di ogni essere umano, è la componente che segna il passaggio all’età adulta e la piena realizzazione di se stessi come individui. Aspetti questi che valgono soprattutto per i ragazzi di PizzAut che da oggi si sentiranno ancora più parte del tessuto sociale potendo contare sulle proprie competenze uniche”, chiosa Fabrizio Maja, Vice Presidente e General Manager di Mitsubishi Electric Divisione Climatizzazione.


A mettere l’accento sulla AutAcademy, il prestigioso progetto del mondo PizzAut finalizzato alla realizzazione di un percorso formativo che promuove l’inclusione lavorativa delle persone autistiche e che offrirà ancora più opportunità ai ragazzi grazie agli spazi che saranno creati all’interno del ristorante PizzAut di Monza è la BCC di Carate Brianza. “Allo stesso tempo – spiega Ruggero Redaelli, Presidente di BCC Carate Brianza – il nostro supporto andrà al progetto Palestra di Autonomia Abitativa con cui gli operatori di PizzAut insegneranno a venticinque ragazzi autistici del territorio, non solo le abilità di un lavoro, quello dell’artigiano della pizza appunto, ma anche ad affrontare la vita in autonomia permettendo loro di sperimentare piccole faccende quotidiane, ad esempio, utilizzare la lavatrice, lavare i piatti, dormire senza genitori, cucinare, ecc. in un contesto abitativo creato ad hoc per renderli autonomi per un prossimo futuro. Perché è proprio questa una delle necessità più importanti. La nostra Istituzione, come Banca del territorio ed a vocazione mutualistica, ha sposato fin da subito le finalità del progetto di inclusione sociale promosso da PizzAut: il nostro mattone simboleggia un punto di partenza per la costruzione di una comunità più solidale e di un futuro migliore per tutti. Complimenti a Nico Acampora, a tutti gli operatori e ai fantastici ragazzi di PizzAut per l’apertura del nuovo ristorante – pizzeria di Monza e dei nuovi progetti che “nutrono l’inclusione”.


13 visualizzazioni
bottom of page